Sognare attraverso una lente: capolavori di surrealismo fotografico

Una nuova esibizione, una raccolta-album, di fotografi che hanno scelto la via del surralismo per porre la realtà oltre i propri limiti; The Psychic Lens: 50 Anni di Surrealismo, si terrà alla Atlas Gallery di Londra dal 24 novembre al 28 gennaio, e già dal titolo se ne intuisce la grandezza.

Ci sarà allora il pittore surrealista René Magritte, reso ancora più surrealista nell’intuitivo collage fotografico di Steve Schapiro (MOMA, New York, 1965); il surrealismo glamour di Herbert List che, con il suo Sunglasses datato 1936, è considerato il pioniere di quella che lui stesso definì “fotografia metafisica-uno stile che ha suggerito stati di sogno”. Ma anche nomi come César Domela-Nieuwenhuis, Toshiko Okanoue, la delicata Florence Henri, i cui lavori uniti insieme sembrano creare qualcosa di nuovo che sa oltrepassare il sogno stesso, e che di sogni si nutre.

foto-1
FOTO 1. DIDASCALIA: RENé MAGRITTE, 1965. FOTOGRAFO: STEVE SCHAPIRO
foto-2
FOTO 2. DIDASCALIA: SUNGLASSES, 1936. FOTOGRAFO: HERBERT LIST
foto-3
FOTO 3. DIDASCALIA: RUTHS-SPEICHER, FOTOMONTAGGIO, 1928. FOTOGRAFO: CéSAR DOMELA-NIEUWENHUIS
foto-4
FOTO 4. DIDASCALIA: PORTRAIT COMPOSITION, 1937. FOTOGRAFA: FLORENCE HENRY

 

Di Redazione

 © Riproduzione riservata

Guarda anche

Letizia Battaglia. Per pura passione

“GENTILISSIMA SIGNORA LETIZIA LEI SIE RESA RESPONSABILE NON SOLO DI AVER VENUTO IN POSESSO DELLA …