Home / Food & Wine / Piccolo Chef presenta: COUSCOUS DI MARE

Piccolo Chef presenta: COUSCOUS DI MARE

unnamedAdoro pensare a quanto vecchio e’ questo ingrediente, all’evoluzione nei secoli, attraverso diversi continenti, passando tra un numero spropositato di mani di diverso pensiero culinario e tradizione. Perfetto per il caldo clima che stiamo per affrontare, dara’ un  tocco di freschezza mediterranea, con le sue piccole pepite d’oro di semola. Oggi vi insegnero’ la mia personale ricetta di mare, freschissima, velocissima, entusiasmante all’occhio ed al palato, per una conquista al primo assaggio. Disponiamo tutti i nostri ingredienti, sciacquati e ben puliti di fronte al nostro tagliere, pronti?

ale’, ale’!!!!

Partiamo proprio dal cous cous, così avrà modo di raffreddarsi una volta cucinato, nel frattempo che prepareremo il nostro souted di frutti di mare.. Incredibile come sia facile prepararlo, padellina sul fuoco con acqua calda, 250ml, sale, pepe, un filo di olio d’oliva, appena l’acqua iniziera a bollire, semplice, spegnete i fuochi e versate i 250g di cous cous, fate in modo che sia sotto appena un dito d’acqua.

Ora iniziamo a far sul serio..su una bellissima padella dal bordo un po’ alto, versiamo olio d’oliva abbondante, tritiamo un aglio e con una acciughina, facciamo partire il gemellaggio..fuoco!!!

Ai primi sussulti dell’olio bollente, diamo una giratina con il nostro cucchiaio di legno!

Al tutto, appena il profumo sara intorno a noi, liberiamo il nostri frutti di mare nella padella, tutti insieme, partendo dai calamari, un po più lunghi in  cottura, cozze e vongole, una bella saltata, ora tutto e’ caldo e si sta amalgamando, un altra saltata e via con i gamberi. Un’ abbonate sfumata di vino bianco…wow, ecco perché mi piace cucinare!

E ancora, copriamo la padella ora, così il vapore e la pressione e il calore che si crea dentro farà aprire le nostre conchiglie. Dopo 4 minuti a fiamma libera, abbassiamo, e apriamo il coperchio…tutto e’ perfetto, un calmo bollore avvolge tutti gli ingredienti insieme, e tutto l’alcool del vino e’ evaporato.

Assaggiamo il sugo che si e’ formato…MAMMA MIA!!

unnamed-1Ora facciamo un trito di prezzemolo e peperoncino fresco, tagliamo 10 pomodorini in due, lasciamo cadere come pioggia dentro alla padella tutti Gli ingredienti insieme, e ancora.. due salti, per farli sposare con il resto degli ingredienti..fuoco basso per ancora 2 minuti…il tempo di preparare il piatto cheffettini..

Avevamo lasciato il nostro couscous solo, ora e’ il suo momento, questa parte e’ una delle mie favorite, perché ora andiamo a sgranarlo – stupendo…

Due riccioli di burro aiuteranno la nostra operazione. Appena il cous avrà sciolto i riccioli, con una forchetta, grattiamo delicatamente con il lato il Cous Cous, facendo in modo di muoverlo a strati sino che sara’ tutto diviso, ora stessa cosa con le mani, attenzione che magari scotta!!!

Un po alla volta, passiamolo sfregandolo tra i nostri palmi..bello eh?

Piccole pepite d’oro dovrebbero cadere dalle vostre mani..

Ora chiudiamo il piatto.

Prendiamo il nostro piatto e costruiamo una montagnetta con il nostro Cous Cous, poi con il dito indice, creiamo una vulcano, allargando il più possibile il buco, ma mantenendo sempre i bordi. Prendete prima le conchiglie e disponetele intorno al buco, e i gamberi e calamari li sistemerete nel centro, ora il meglio: con tutto il sughetto restante, irrorate tutto il cous cous e finitelo nel centro, una grattatina di buccia di limone sopra, et voila’ –

Buon appetito!

Ingredienti
200gr Semola si grano duro  (Cous  cous)
100gr Cozze
100hr Vongole
100gr gamberi
100 calamari (testa w gambe)
Pepperoncino fresco
Prezzemolo
Vino Bianco
Aglio
Acciuga
Olive oil
Sale e Pepe
Pomodoro Ciliegino 1/2 box

Executive Chef Gianluca Capozzi

© Riproduzione riservata

Guarda anche

In Usa alla scoperta dell’Oro: la storia di Roberta Brondolo

E’ nata in Uganda, ha vissuto in Italia, Egitto e Cina, frequentato l’American college del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *