Home / Film Reviews / Ibiza 87: la serie TV dell’autore di Trainspotting racconterà la nascita dell’acid house e dei rave party

Ibiza 87: la serie TV dell’autore di Trainspotting racconterà la nascita dell’acid house e dei rave party

 

Irvine Welsh

Irvine Welsh, ex tossicodipendente dalla testa rasata, sta collaborando – assieme allo sceneggiatore Dean Cavanagh – alla stesura di un’inconsueta serie televisiva che tratterà la storia dell’avvento della scena acid house e della cultura rave in Gran Bretagna.

Il ‘visionario’ scrittore scozzese – figlio di un commerciante di tappeti e di una cameriera, conosciuto soprattutto per la sua vita da punk alcolizzato – è anche l’autore di Trainspotting e di Acid House, romanzi esasperati e sfacciatamente reali che il problematico Welsh scrive durante i servizi sociali, in seguito a quel disadattato periodo londinese che segnò parte della sua identità e delle sue opere.

A quel tempo Trainspotting – che è stato un film di successo negli anni Novanta – aveva suscitato l’attenzione degli editori, della critica e del grande pubblico grazie alla famosa e stravagante intervista a Welsh da parte del direttore della rivista Rebel Inc., Kevin Williamson (che diverrà poi suo grande amico e mentore), redatta mentre ambedue erano sotto l’effetto di MDMA.

Le situazioni che Irvine Welsh raffigura nei suoi romanzi sono sempre e assolutamente borderline. Egli descrive atmosfere, spaccati di vita vera, caratteri e sentimenti dei personaggi con ardente crudità e in maniera totalmente concreta e autentica. Il suo è un realismo viscerale ma rigorosamente beffardo che si ricollega alla tradizione novecentesca della transgressional fiction.

Nelle opere del sovversivo narratore i personaggi sembrano rincorrersi l’un l’altro, saltando a piè pari da un racconto a un romanzo e viceversa (succederà anche in Ibiza 87) in un complicato intrecciarsi di vicende che ripercorrono la storia del sottoproletariato di Leith negli anni Ottanta e Novanta. Contestualmente, vengono trattate tematiche giovanili tipiche della ‘sottocultura’ scozzese post punk, quali l’eroina, gli hooligans, l’acid house e i rave party.

La serie TV Ibiza 87 – della quale, ancora in fase di creazione, non ci sono news riguardo i tempi e i modi della sua messa in onda – sarà liberamente ispirata alla vita e alle esperienze di Nicky Holloway, Paul Oakenfold e Danny Rampling, un gruppo di amici che diventarono influenti dj dopo un viaggio a Ibiza nel 1987.

La trama di questa serie TV racconterà delle origini del movimento rave e dello stile musicale acid house; si focalizzerà sulla trasgressiva e ribelle estate spagnola vissuta dai tre protagonista. Tratterà delle loro vite, delle loro difficili esperienze e degli intrecci emotivi azzardati e consumati in quei caldi giorni di festa.

Nelle loro storie c’è tutto quello che piace a Welsh: droghe, promiscuità e pestaggi.

Ibiza 87 sarà una sorta di sequel di Trainspotting.

I deejay Holloway, Oakenfold e Rampling, collaboreranno alla serie televisiva creando una colonna sonora apposita, in pieno stile acid house.

Oakenfold, a proposito del lavoro, ha dichiarato: “Sono eccitato per questo progetto! Arriva proprio in occasione del 30esimo anniversario di quel viaggio che facemmo ad Ibiza e di tutto ciò che accadde dopo, la nascita della musica dance per club e dei festival musicali”.

Non ci resta che attendere, ormai incuriositi, la messa in onda dell’irrequieta Ibiza 87.

di Valeria Campana

© Riproduzione riservata

Guarda anche

Sobrane, la street artist australiana che dipinge volatili

Siamo andati a respirare profumi d’Australia allo Spazio Mater di Roma – la galleria d’arte …