Home / Film Reviews / Hell or Hight Water

Hell or Hight Water

Festa del Cinema di Roma.

“Hell or Hight Water”, un Far West contemporaneo

hell-or-high-water

Guardando “Hell or Hight Water” di David Mackenzie, in presentazione in questi giorni alla Festa del Cinema di Roma, viene da pensare tutto il tempo: “Ma quanto è bravo Jeff Bridges?”.

La trama racconta la storia di due fratelli texani, Toby-Ben Foster e Tanner-Chris Pine, che si ritrovano dopo anni, e la recente morte della madre, per rapinare una banca che minaccia di portargli via i terreni di famiglia. La vendetta sembra che si stia per compiere, quando sulle loro tracce arriva il Ranger Marcus-Jeff Bridges, in cerca di un ultimo grande inseguimento prima di ritirarsi in pensione.

Nella classica atmosfera impolverata da vecchio Far West si scontrano i nuovi e vecchi valori del genere, con una fotografia strepitosa e un finale inaspettato. Classici anche gli ingredienti: spazi all’aria aperta, un inseguimento, colpi di fucile. Un film duro e sublime che merita ogni tipo di attenzione.

di Francesca Scialanga© Riproduzione riservata

Guarda anche

Sobrane, la street artist australiana che dipinge volatili

Siamo andati a respirare profumi d’Australia allo Spazio Mater di Roma – la galleria d’arte …