Home / Film Reviews / “Domani” di Mélanie Laurent e Cyril Dion

“Domani” di Mélanie Laurent e Cyril Dion

domaniUn gruppo di registi e attori francesi gira il mondo in cerca di qualcosa di buono. E lo trova. Trova città che fanno orti cittadini. Una cosa chiamata incredible edible dove ogni spazio verde in città è’ per un orto a disposizione della comunità. Scoprono che il 70% della produzione agricola che sfama la gente del mondo proviene da piccoli terreni mentre l’agricoltura industriale produce praticamente solocibo per sfamare animali allevati male che andranno al macello. Scoprono che l’Islanda è libera al 100% dai combustibili classici. Che in Finlandia le scuole di periferia sono bellissime e i bambini studiano sdraiati per terra in mezzo ai fiori e che puliscono i tavoli della mensa a turno, perché il programma del ministero è così dagli anni 70 e non è mai stato motivo di scontro politico. Scoprono fabbriche che coltivano in giardino bamboo per riscaldare i capannoni in autonomia e in modo ecologico. Città che sostengono la piccola economia locale con una moneta interna, inventata apposta per lo scambio interno. In Svizzera esiste il wir franc che è la moneta di una rete di 35.000 aziende aderenti. Potrei scrivere centinaia di righe ma voglio solo chiudere con le emozioni che ho provato guardando questo documentario: all’inizio mi sono sentita persa, ho pensato che una vita così io e la mia famiglia stando a Roma non l’avremo mai. Che in Italia, tutta, non ci sarà mai una qualità della vita del genere. In Danimarca il 66% della popolazione non usa la macchina perché le città sono strutturate per bici per andare a piedi. A Roma le auto sono infinite. Il traffico è’ invalidante. Ci si arrabbia, ci si ammala. Si sta male. Poi ho visto i titoli di coda con i dati della gente che cerca di cambiare il mondo. Sono tanti. Davvero. C’è speranza. Occorre avere speranza. Allora ho capito che lamentarsi di questa città non serve. Non basta. La gente può fare tanto con iniziative personali. La fiducia crea fiducia e poi risultati. La gente, le persone, davvero possono cambiare il mondo.

di Sabrina Paravicini

 © Riproduzione riservata

Guarda anche

Ibiza 87: la serie TV dell’autore di Trainspotting racconterà la nascita dell’acid house e dei rave party

  Irvine Welsh, ex tossicodipendente dalla testa rasata, sta collaborando – assieme allo sceneggiatore Dean …