SE HO PAURA PRENDIMI PER MANO

Se ho paura prendimi per mano
Copertina Libro

Se ho paura prendimi per mano

 

 

 

 

SE HO PAURA PRENDIMI PER MANO

Di Carla Vistarini

Casa editrice: CORBACCIO

Un analista finanziario
che vive sotto i ponti 


Una bambina che interessa
a molti ma che nessuno vuole 


Una fuga rocambolesca in una 
Roma magica e pericolosa 


Smilzo, fallimentare barbone nonché ex analista finanziario di successo, è al supermercato quando avviene una rapina in cui resta uccisa una donna. Vicino a lei c’è una bambina di tre anni, impietrita dallo choc. Prima che la polizia si renda conto di quel che sta succedendo, un energumeno cerca di rapire la piccola, ma Smilzo riesce a prenderla e a portarla via con sé. Non sa esattamente cosa l’abbia spinto e non sa che farsene di lei. Però sa che lei ha bisogno di protezione e, incredibilmente, sente che lui può esserle di aiuto. Non importa se finirà nei guai e dovrà nascondersi per mezza Roma, inseguito da una banda di criminali. Smilzo non è uno sprovveduto, e con l’aiuto di un’improbabile squadra costituita da un prete e da un attempato professore universitario (per non parlare di un saccente chihuahua) riuscirà a cambiare il destino della bambina e anche il suo. Un bellissimo romanzo d’esordio, una commedia romantica, allegra e commovente dei nostri giorni, narrata da Carla Vistarini con tocco lieve e affettuoso.

Carla Vistarini premio letterario
Consegna premio letterario rosa 2015 all’autrice Carla Vistarini

Carla Vistarini, romana, ha scritto canzoni indimenticabili per cantanti come Ornella Vanoni, Mina, Mia Martini, Patty Pravo, Amedeo Minghi, Renato Zero… Ha scritto i testi per alcuni dei programmi televisivi di intrattenimento di maggior successo fra gli anni Settanta e Duemila collaborando, fra gli altri, con Gigi Proietti, Maurizio Costanzo e Fabio Fazio; Ha vinto il David di Donatello con la sceneggiatura Nemici d’infanzia di Luigi Magni ed ora ci ha regalato questo suo bellissimo primo romanzo Se ho paura prendimi per mano.

Dopo averlo letto ed apprezzato molto, ve lo consigliamo perché è una storia tenera che trasmette un senso di quell’umanità che molti di noi oggi hanno perso di vista, in una società che corre troppo veloce.
E’ anche la storia di un riscatto personale di chi, avendo commesso errori, può avere l’opportunità di rimettersi in gioco ed essere una persona nuova. Colpisce e fa innamorare la dialettica demoniaca dei personaggi, così simpatici e così veri, che ci regalano un finale bellissimo che vorremmo vivere assieme a loro sul grande schermo.

Non a caso in Italia è in testa alle classifiche dei top 100.

Da REDAZIONE.

© Riproduzione riservata

Guarda anche

Giulio D'antona

La scrittura e l’editoria nell’ America di oggi. Intervista a Giulio D’Antona

Giulio D’Antona, giornalista culturale classe ’84, è uno dei più competenti e appassionati conoscitori della …