Home / Film Reviews / ALASKA di Claudio Cuppellini

ALASKA di Claudio Cuppellini

alaskaEsco ora dal cinema dopo avere visto Alaska, di Claudio Cupellini, nella stessa sala avevo visto Non essere cattivo. C’è qualcosa dentro a questo film che ti inchioda come nel film di Caligari, tutto accade e tutto è naturale, come nella vita. E’ una storia d’amore incredibile, una di quelle che tutti abbiamo avuto e che ci ha fatto piangere e che forse se abbiamo sospeso l’amore ora lo vorremmo ancora, fortemente, disperatamente. Elio Germano si confema uno dei nostri migliori attori, vederlo recitare in francese è pazzesco perchè mi ha ricordato Mathieux Kassovitz e Vincent Cassel, la sua partner Astrid Bergès-Frisbey è brava ma è anche così bella da togliere il fiato, Binasco nel suo ruolo è geniale, anche i piccoli ruoli sono valorizzati, dal cast francese a quello italiano. Scenografia bellissima, location pazzesche. Aria. Ossigeno. E’ questo che mi succede quando vedo un film bello e potente. mi sembra di respirare meglio, mi si apre il cuore. Il cinema italiano c’è, eccome se c’è.

di Sabrina Paravicini

 

© Riproduzione riservata

Guarda anche

Ibiza 87: la serie TV dell’autore di Trainspotting racconterà la nascita dell’acid house e dei rave party

  Irvine Welsh, ex tossicodipendente dalla testa rasata, sta collaborando – assieme allo sceneggiatore Dean …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *